IMMIGRAZIONE: CAMPANELLA “ACCUSE GENERICHE SONO DELITTO CONTRO ONG”

Roma, 2 mag. – ”Il grave attacco portato in maniera generica alle Ong in questi giorni, con le incaute illazioni del Procuratore Zuccaro e la loro strumentalizzazione politica, rischia di ledere in maniera grave la capacità operativa di queste organizzazioni, e non solo nel Mediterraneo”. È quanto fa notare il Senatore Francesco CAMPANELLA a margine dell’audizione di Medici Senza Frontiere in Commissione Difesa oggi al Senato.

”Come chiarito da Msf, la maggior parte se non la totalità dei fondi per operare efficacemente sono frutto di donazioni private e di fondazioni. Il danno di immagine arrecato dalle polemiche di questi giorni rischia di minare gravemente la fiducia dei donatori e dunque la capacità di azione delle stesse Ong”, prosegue CAMPANELLA.

”Un attacco del genere rasenta il delittuoso, perché ci stiamo ritrovando a segare il ramo su cui siamo seduti tutti, considerato che organizzazioni come Msf in questo momento stanno facendo quello che, per scelte dell’Italia e dell’Europa, il settore pubblico non fa: evitare che la fossa comune del Mediterraneo continui ad allargarsi”, conclude il senatore.

CAMPANELLA: A CALTANISSETTA UNA PARENTOPOLI DELL’ANTIMAFIA? I MINISTRI MINNITI E ORLANDO INTERVENGANO PER VERIFICARE

PALERMO, 5 apr. – “I ministri dell’Interno e della Giustizia devono intervenire subito, perché la vicenda portata alla luce dal servizio de Le Iene del 2 aprile scorso delegittima uno degli strumenti fondamentali nella lotta contro il crimine organizzato, cioè il sequestro e recupero a fini sociali dei beni confiscati”.

Lo ha detto il Senatore Francesco Campanella (Sinistra Italiana) che ha presentato una interrogazione parlamentare urgente al Ministri Minniti  e Orlando in merito al cosiddetto ‘Palazzo della Legalità’ di Caltanissetta, un immobile costruito da una società – la Ag Sinergie Srl – nata per mettere a frutto le risorse della Di Vincenzo Spa, posta sotto sequestro dal Tribunale di Caltanissetta e dotata, tra l’altro, di un terreno edificabile di 5440 mq, e del Gruppo Zummo, posto sotto sequestro dal Tribunale di Palermo, attivo nel campo immobiliare e dotato di ingenti risorse finanziarie, entrambi sotto l’amministrazione giudiziaria del Dr. Elio Collovà. Continua a leggere

Telejato in vendita, Campanella: una voce libera che si spegne

PALERMO, 4 apr. – “Una voce libera che si spegne è un dramma per tutto il quadro dell’informazione regionale e nazionale”.

Lo dice il senatore si Sinistra Italiana Francesco Campanella commentando la notizia della decisione presa da Pino Maniaci di mettere Telejato in vendita. Sul sito il direttore della famosa testata antimafia ha lanciato la notizia per trovare un acquirente.

“Esprimo tutta la mia solidarietà – aggiunge Campanella – a Pino Maniaci e a tutta la redazione di Partinico”.

Olio palma: Campanella (Si),fa male anche se sostenibile

ROMA, 03 APR – ”L’olio di palma fa male anche se è sostenibile ed entra nei prodotti e nelle campagne di comunicazione della Ferrero”.

Commenta così la risoluzione approvata oggi dal Parlamento Europeo, il senatore Francesco Campanella (Sinistra Italiana), primo firmatario di un Ddl che prevede di innalzare l’Iva sull’olio di palma per uso alimentare, al fine di scoraggiarne l’utilizzo e promuoverne la sostituzione con altri oli.

”Questa di oggi è certamente una buona notizia per l’ambiente e per il pianeta – prosegue il senatore – ma la riduzione dell’utilizzo dell’olio di palma per i biocarburanti rischia di farne crollare il prezzo sul mercato, aumentando la pressione sull’industria alimentare che già privilegia questo grasso perché più economico di altri oli”.

REFERENDUM: CAMPANELLA (SI), AMMINISTRATIVE IL 28 MAGGIO PER ELECTION DAY

Roma, 14 mar. – “Il decreto che fissa la data delle elezioni amministrative, atteso per inizio aprile, deve necessariamente tenere conto della data scelta per il referendum, ed essere emesso entro il 1 aprile in modo da permettere l’accorpamento delle due consultazioni”.

È quanto chiede il senatore Francesco Campanella (Sinistra Italiana), facendo notare come “il governo Gentiloni ha una occasione per dimostrare di essere diverso dal governo Renzi, che non esitò a far pagare i costi delle sue politiche alla collettività, non accorpando il referendum sulle trivelle con le amministrative per paura di perderlo”.

“Questa volta i tempi per organizzare l’election day ci sono, Gentiloni non può fare finta di nulla: e non è proprio il momento di buttare al vento 300 milioni di euro, solo per sabotare il referendum in nome di una legge, il Jobs Act, le cui criticità sono sotto gli occhi di tutti”, conclude il parlamentare.

In #Italia le #politiche del #lavoro uccidono e tolgono la #dignità. Una situazione insostenibile!

lavoro-precarioRoma, 8 feb.  – “L’attuale governo dell’Italia porta a uno svilimento della dignità delle persone tale, da rendere la politica più che estranea: nemica”.

Così il Senatore Francesco Campanella (Sinistra Italiana) che a fine seduta oggi in Senato ha denunciato “tre fatti della vita italiana, cui quest’aula dovrebbe prestare la massima attenzione: perché, se non siamo capaci di parlarne, appariamo inutili”.

“Ieri è stata resa nota una lettera di denuncia di un trentenne precario e disoccupato che ha scelto di suicidarsi. Lettera di lucida denuncia, che merita risposta per avere sollevato il tema di invivibilità del nostro paese per amplissime fasce di persone”, ha riferito il senatore.

“Non è un tema legato solo ai giovani. Stamani è il primo giorno di non-lavoro per una dipendente della ditta che fornisce i servizi di pulizia al Senato. Questa donna ha più di 65 anni ma come altre colleghe aspirava a continuare il proprio lavoro perché ha solo 25 anni di contributi e conta di accedere a una pensione di circa 500 euro, metà dell’attuale stipendio. Ma è stata trattata come una merce scaduta”, aggiunge Campanella.

“Non è un problema legato solo alla mancanza di lavoro: ieri un sindacato di base ha dichiarato un’ora di sciopero perché un operaio alla catena di montaggio, dopo aver chiesto più volte di andare in bagno, alla fine non è riuscito a trattenersi e si è urinato addosso”.

“Sono storie individuali, ma danno la misura di un disagio profondo: nascere in Italia appare a molti ormai come una disgrazia, il cui unico rimedio è la fuga. Proprio come succede nell’Africa Sub-Sahariana. Questo Parlamento deve assolutamente trovare alternative a politiche-tritacarne, che fanno a pezzi la dignità delle persone e tolgono qualsiasi speranza ai giovani”, conclude il Senatore.

Campanella (Sinistra Italiana): Palermo, passante ferroviario. I lavoratori non devono pagare i ritardi della politica

sisPalermo, 2 feb. – “Il governo e la Regione non possono continuare a far finta di nulla, mentre i lavoratori rischiano un licenziamento ingiustificato e il collegamento ferroviario tra Palermo e Trapani continua a restare bloccato con gravi disagi per l’utenza”.

È quanto sostiene il Senatore Francesco Campanella (Sinistra Italiana – Altra Europa con Tsipras) a proposito della vicenda che vede coinvolti 200 operai della SIS, la società che per conto di RFI sta costruendo il passante ferroviario di Palermo. Sostenuti da Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, hanno chiesto l’intervento del ministro dei Trasporti Del Rio e annunciato una giornata di sciopero il 10 febbraio prossimo.

La SIS ha avviato un contenzioso con la RFI chiedendo un adeguamento delle tariffe, poiché l’appalto risale al 2004, e attende l’autorizzazione da parte della Regione al completamento dei lavori, dopo la variante imposta dal rinvenimento di una falda acquifera nell’ultimo tratto.

“Ma il cantiere non è fermo e nemmeno prossimo alla chiusura, non c’è alcuna giustificazione per un provvedimento che avrebbe un grave impatto sulla vita di 200 famiglie”, nota il Senatore.

“Il ministro Del Rio deve intervenire urgentemente per trovare una soluzione che permetta di concludere i lavori senza far pagare ai lavoratori i ritardi della Regione e i contenziosi tra aziende”, conclude il Senatore.