Campanella (SI-AET), Ustica: 4 milioni di euro per la messa in sicurezza delle scuole che rischiano di essere sprecati

municipio_usticaPalermo, 06 settembre 2016 – “Quello che sta succedendo con la ristrutturazione del plesso scolastico di Ustica è l’ennesimo esempio di come risorse pubbliche essenziali, come quelle per la messa in sicurezza delle scuole, corrono il rischio di essere sprecate da un’amministrazione quanto meno opaca”.

È la denuncia dei senatori Francesco Campanella e Fabrizio Bocchino (Sinistra Italiana-Altra Europa con Tsipras) che hanno presentato una interrogazione al presidente del Consiglio e ai ministri dello Sviluppo economico, delle Infrastrutture e trasporti e dell’Istruzione, per far luce sull’utilizzo degli oltre 4 milioni di euro (4.330.000) che nel 2014 il CIPE ha destinato al recupero del plesso scolastico di Ustica, “a fronte di una iniziale stima dei costi pari circa 700 mila euro fatta dalla precedente giunta”.

L’appalto se lo era aggiudicato una ditta con sede a Ganci (PA), con una offerta per ca. 2.700.000 euro + IVA. I lavori doveva essere completati entro 17 mesi, ma hanno subito diverse interruzioni a causa dei ritardi nei pagamenti: “Ora un nuovo arresto dei lavori è stato motivato con la richiesta di una variante per 650.000 euro, motivata dalla mancanza di fondamenta per il muro di contenimento realizzato ca. 40 anni fa”, spiega Campanella. “Una motivazione che lascia perplessi: stonano quelle accuse mosse immediatamente sui social dall’attuale sindaco Licciardi ai responsabili dell’Ufficio tecnico di allora”.

“Si tratta di uno dei finanziamenti più cospicui destinati al settore scolastico in Sicilia. Ma il modo in cui è stato gestito lascia molti dubbi”, continua Campanella.

“Per questo abbiamo chiesto al governo di intervenire: non è solo la gestione straordinaria – come quella determinata dal terremoto in Centro Italia – che deve essere fatta in modo corretto e trasparente. Ma anche quella ordinaria, soprattutto quando si opera in una zona sismica. E anche Ustica è un territorio a rischio”, conclude Campanella.

Annunci

One thought on “Campanella (SI-AET), Ustica: 4 milioni di euro per la messa in sicurezza delle scuole che rischiano di essere sprecati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...