REFERENDUM COSTITUZIONALE: DERIVA DI RENZI PARTE DALLE SCUOLE

renziROMA, 4 OTT –Renzi sprona gli attivisti del PD a intervenire nelle scuole perché teme che il PD sparisca dal governo del paese per i prossimi 20 anni se vinceranno i NO al Referendum”, notano i senatori Francesco Campanella e Fabrizio Bocchino (Sinistra Italiana – Altra Europa con Tsipras), “disturbato dalle analisi che hanno smascherato la deriva autoritaria prefigurata dalla Riforma costituzionale”.

“Questa ennesima invasione dello spazio istituzionale fa il paio con le semplificazioni e distorsioni dei contenuti della riforma che campeggiano nella campagna pubblicitaria varata in questi giorni”, continuano.

“E dimostra la considerazione di Renzi per la scuola pubblica, ridotta a una piazza da conquistare con una campagna di marketing del suo partito”.

“Non dobbiamo dimenticare che Renzi è il presidente del Consiglio, non solo il segretario del PD. E anche se siamo certi che i dirigenti scolastici faranno di tutto per non farsi condizionare, la sovrapposizione dei due ruoli li sottoporrà comunque a una pressione enorme”, fa notare Campanella.

Per questo oggi Campanella e Bocchino hanno presentato un’interrogazione urgente alla ministra dell’Istruzione in cui chiedono “se non ritenga opportuno vigilare affinché l’informazione negli istituti scolastici giunga completa e imparziale, tanto da far sì che in occasione di eventuali confronti siano presenti sia rappresentanti dei comitati per il Sì, sia rappresentanti dei comitati del No alla riforma costituzionale”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...